Indice del forum Cyborg 009 International Forum
Message board dei Nove Supermagnifici
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Citazioni Magnifiche
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 11, 12, 13
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Libri
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Nov 27, 2020 5:47 pm    Oggetto: Ads

Top
meg9
SuperMagnifica Amministratrice
SuperMagnifica Amministratrice


Registrato: 08/12/08 16:43
Messaggi: 3328
Residenza: TV

MessaggioInviato: Dom Mar 22, 2020 1:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

gli csciatria furono sterminati ventuno volte
da Parasurama figlio di Giamadagni
infine si ritirò sul monte Maendra e intraprese l’ascesi
mentre al mondo non c'erano csciatria le loro femmine desiderose di discendenza si rivolsero ai bramana che si unirono a loro ma solo nei periodi di fertilità né mai in altri periodi o per desiderio
sicché molte donne csciatria restarono gravide e partorirono molti csciatria così che la razza non si estinse ma si rinnovò dall'incrocio di femmine csciatria con maschi bramana
la nuova generazione godette di vita lunga e prosperò virtuosa
così furono ristabilite le quattro caste con i bramana a capo
in quel tempo l'uomo si univa alla moglie solo nel periodo fertile mai per desiderio ed ogni creatura persino gli uccelli faceva lo stesso
così nacquero centinaia di migliaia di creature tutte virtuose che si riprodussero virtuosamente libere dal dolore e dalla malattia
tutta la terra fino al mare con le montagne i boschi le città fu di nuovo governata virtuosamente dagli csciatria e le altre caste con a capo i bramana furono grandemente felici
i re si liberarono da tutte le colpe generate da desiderio e ira e punirono giustamente chi lo meritava
Indra vide che gli csciatria governavano nel darma
fece piovere al tempo giusto e benedisse tutte le creature
nessuno morì o si unì ad una donna prima del tempo
tutti vissero molto a lungo
gli csciatria intrapresero sacrifici grandiosi ed elargirono enormi ricchezze
i bramana studiarono i Veda con tutte le branche e le Upanisciad né mai capitò che insegnassero per soldi o che dessero letture in presenza di sudra
i vaisia coltivarono la terra con l'aiuto dei manzi
non aggiogarono mai le vacche
anzi nutrirono sempre bene le vacche magre
né mai le munsero fino a che i vitelli non erano svezzati
nessun mercante adoperò bilance truccate
tutti fecero tutto tenendo la via del darma
ogni casta era dedita ai propri doveri
a quei tempi non capitava mai che la virtù subisse diminuzione
vacche e donne partorivano al tempo giusto
gli alberi fiorivano e poi fruttificavano secondo le stagioni
così durante il tempo Crita il mondo si riempì di numerose creature
così gli asura presero a nascere nelle stirpi di re
i figli dei Diti sconfitti più volte in guerra dai figli degli Aditi e destituiti dei loro regni di sopra dovettero reincarnarsi sulla terra come vitelli cavalli asini cammelli bufali racsciasa elefanti cervi e molti altri così numerosi che fra quelli che erano già nati e quelli che ancora dovevano il mondo non
bastava più
fra di essi alcuni nacquero re straordinariamente superbi insolenti e forti vinsero tutti i nemici occuparono la terra intera fino all'oceano sottomisero bramana csciatria vaisia sudra e ogni altra creatura sparsero terrore e morte traversando le regioni in bande di cento o mille incuranti di verità e virtù superbi della propria forza ebbri d'insolenza insultarono persino i massimi risci in eremitaggio
allora il mondo si rivolse a Braman
la tartaruga Sescia l'elefante mastodonte e molte altre Sescia congiunsero gli sforzi per sorreggere il mondo gravato dal peso dei danava e oppresso dal terrore
allora il mondo cercò la protezione del dòmino di tutte le creature
lo trovò circondato da deva bramana risci gandarva e apsara e gli raccontò ogni cosa
ma già sapeva ogni cosa l'onnisciente autocreato signore supremo
e perché non dovrebbe sapere tutto ciò che è nella mente delle sue creature compresi deva e asura lui che è il creatore di tutto?
così replicò Braman creatore d'ogni creatura anche detto Isa Sambu e Pragiapati
destino tutti i deva a risolvere la tua questione
congedò il mondo e si rivolse ai deva
per sollevare il mondo da questo peso andate e nascete nel mondo ognuno secondo il proprio ruolo e combattete gli asura che già sono nati
a gandarva e apsara disse
anche voi andate e nascete nel mondo fra gli uomini secondo i vostri ruoli nelle forme che meglio vi aggradano
Indra e tutti gli altri deva trovarono le parole del supremo vere auspicabili viste le circostanze e foriere di benefici dunque le accettarono
avendo deciso di calarsi nel mondo nei rispettivi ruoli si recarono da Naraiana a Vaicunt
lo sterminatore dei nemici dei deva con il disco e la mazza vestito di rosso splendido il loto nell'ombelico lo sguardo basso sul petto dòmino dello stesso Pragiapati regnante di tutti i deva fortissimo il segno del vortice sul petto lui che muove le facoltà di ognuno e che tutti i deva venerano
Indra
fatti uomo
Naraiana
così sia
Indra stabilì con Naraiana la sua calata nel mondo insieme a tutti i deva
impartì le disposizioni necessarie e si congedò
così gli abitanti dei cieli si fecero uomini in terra per distruggere gli asura e salvare il trimundio
nacquero come piacque loro fra i bramana e i re savi
uccisero danava racsciasa gandarva serpi altri mangia-uomini e molti altri che non erano capaci di uccidere i deva neppure bambini tanto erano forti

Mahabharata, Libro I, 64-65, Sambhava Parva (Libro delle Incarnazioni)
Traduzione da
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
-Fan n.1 dei 5 continenti-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
meg9
SuperMagnifica Amministratrice
SuperMagnifica Amministratrice


Registrato: 08/12/08 16:43
Messaggi: 3328
Residenza: TV

MessaggioInviato: Ven Nov 06, 2020 7:31 am    Oggetto: Rispondi citando

Poi, il principe ereditario Manjusri disse al Licchavi Vimalakirti, "Nobile Signore, come segue il bodhisattva la Via per ottenere le qualità del Buddha?"
Vimalakirti rispose, "Manjusri, quando il bodhisattva segue la via sbagliata, egli allora segue la via per ottenere le qualità del Buddha".
Manjusri continuò, "Come potrebbe il bodhisattva seguire la via sbagliata?"
Vimalakirti rispose, "Anche se lui dovesse compiere i cinque peccati mortali, egli non sentirebbe nessuna malevolenza, né violenza, e né odio. Anche se lui dovesse andare negli inferni, egli rimarrebbe libero da ogni macchia delle passioni. Anche se lui dovesse andare negli stati animali, egli resterebbe libero dall'oscurità e dall' ignoranza. Se lui va negli stati degli asura, rimarrebbe sempre libero da orgoglio, presunzione, ed arroganza. Perfino se va nel reame del signore della morte, egli comunque accumulerebbe meriti e saggezza. Infine, se anche egli va negli stati di immobilità e immaterialità, non vi si dissolverebbe.
"Egli potrebbe seguire le vie del desiderio, però sarebbe libero dall'attaccamento ai godimenti del desiderio. Potrebbe seguire le vie dell’odio, però non sentirebbe rabbia verso nessun essere vivente. Egli potrebbe seguire le vie della follia, però sarebbe sempre consapevole con la saggezza della ferma e stabile comprensione.
"Egli potrebbe seguire le vie dell'avidità, però darebbe via tutte le cose interne ed esterne senza riguardo perfino per la sua propria vita. Potrebbe anche seguire la via dell'immoralità, però vedendo l'orrore anche delle pur minime trasgressioni, lui vivrebbe con austerità e pratiche ascetiche. Potrebbe perfino seguire le vie della malvagità e dell’irritazione, però rimanere totalmente libero dalla malevolenza e poi provare amore. Potrebbe seguire le vie della pigrizia, però egli si sforzerebbe ininterrottamente nella coltivazione delle radici della virtù. Egli potrebbe seguire le vie della distrazione sensoriale, però, naturalmente concentrato, non ne verrebbe dissipata la sua contemplazione. Potrebbe seguire le vie della falsa saggezza, però avendo raggiunto la trascendenza della saggezza, egli sarebbe competente sia nelle scienze mondane che in quelle trascendenti.

-Vimalakirti Nirdesa Sutra, 8: La famiglia dei Tathagata

Francesca, mi sa che ho trovato "l'elenco dei peccati" che meglio corrisponde a God's War... Very Happy

_________________
-Fan n.1 dei 5 continenti-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Libri Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 11, 12, 13
Pagina 13 di 13

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Informativa Cookies


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 1.111